Esami

Oltre 300 tipologie di esami consultabili qui

Coronavirus

TEST SIEROLOGICO IgG-IgM

.QUANTITATIVO: (CMIA) Chemiluminescenza

Il nuovo test sierologico Anti Proteina Spike SARS COV 2 è in grado di dosare (identificare) le IGG quantitative (ovvero gli anticorpi che si formano dopo aver contratto la malattia e dopo essersi VACCINATI) e le IGM semiquantitative dirette contro la proteina spike (il principale meccanismo che il virus utilizza per infettare le cellule).
Questo test, inoltre, è utile anche per conoscere il dosaggio degli anticorpi dopo la vaccinazione.
 

Coronavirus

TAMPONI

•RAPIDO ANTIGENICO

Tampone naso-faringeo Rapido COVID-19 Ag (Panbio Abbott) Metodo: Immunocromatografico

•RT-PCR (Molecolare)

RNA RT-PCR Real Time Il test rileva la presenza dei seguenti geni targets: gene E; geneN; gene RdRp specifici per Sars CoV2.

 

 *CON OBBLIGO DI PRENOTAZIONE*

Faber Test

Dal 1 luglio 2021 il test faber verrà sostituito dall’ ALEX 2 295.

(Descrizione in pagina)

ALEX2- Allergy Explorer

ALEX2 (Allergy Explorer) è il test allergologico che permette, da un unico prelievo di sangue, la misurazione di 295 allergeni contemporaneamente, di cui:
.178 allergeni molecolari
.117 estratti allergenici
.152 fonti allergeniche
…mai nessun test per le allergie è stato cosi completo. Il test verifica la presenza di anticorpi IgE specifici per tutte le principali fonti di allergeni, che si tratti di polline, acari, cibo, pelo/forfora di animali, veleni di insetti, muffe o lattice. E’ anche dotato di allergeni molecolari, che consentono una comprensione completa delle reazioni crociate allergiche e la valutazione del rischio di allergie alimentari.

ALEX2 puo essere eseguito a qualunque età,dai neonati alle persone anziane.
E’ necessario il prelievo di una piccola quantità di sangue,senza necessità di digiuno o di sospendere farmaci,anche quelli dell’allergia.
contrariamente ai test cutanei,si puo eseguire anche in presenza di dermatiti diffuse( es. orticaria,eczemia).

alex allergy explorer test allergie
Esame e test celiachia per celiaci

Pacchetto Celiachia

La celiaca, o morbo celiaco, è una malattia autoimmune che si manifesta a causa dell’intolleranza al glutine. I sintomi della celiachia spaziano da dolori addominali, perdite di peso, fino ad anemie, disordini della pelle, disturbi nervosi o difficoltà di crescita nei bambini. Proprio per questo è utile eseguire esami e test per la diagnosi della celiachia. Il nostro centro ti offre un Pacchetto Celiachia per una diagnosi completa, che comprende:

  • Anti-transglutaminasi IgA
  • Anti-endomisio IgG
  • Anti gliadina IgA
  • Anti gliadina IgG

TEST Molecolare E Antigenico salivare

NIPT: Non-Invasive Parental Test

La diagnosi prenatale non invasiva, denominata NIPT (Non Invasive Prenatal Test), consente di effettuare lo screening delle principali anomalie cromosomiche fetali in gravidanza. E’ sufficiente un semplice prelievo di sangue materno per lo studio del DNA libero fetale circolante (cffDNA). Grazie a questa indagine è possibile individuare, oltre al sesso fetale, le più comuni aneuploidie del feto.

Nipt

Breath Test per il Lattosio

Il Breath Test, o test del respiro, rappresenta un prezioso alleato nella diagnosi di intolleranze alimentari e sindromi da malassorbimento. Questi disturbi dipendono dalla mancata digestione e/o assorbimento di particolari nutrienti assunti con la dieta; lampante è l’esempio dell’intolleranza al LATTOSIO, disturbo assai diffuso in cui l’ingestione di latte e derivati porta ad episodi di flatulenza, distensione addominale, diarrea e dolori più o meno intensi al basso ventre, di non facile inquadramento diagnostico perché comuni anche a malattie come la celiachia, la rettocolite ulcerosa e la sindrome del colon irritabile.

Breath Test per Helicobacter pylori

Il Breath Test, o test del respiro consiste nell’ingestione di urea marcata con carbonio 13, previa raccolta di un campione di respiro in una speciale provetta.

Tale raccolta di respiro viene effettuata anche 30 minuti dopo l’ingestione dell’urea.
Esaminando il respiro così raccolto, se la quantità di anidride carbonica marcata è superiore a quella presente nel respiro pre ingestione dell’urea, il test viene considerato positivo per infezione da Helicobacter Pylori. Ciò succede perché, quando è presente nello stomaco l’Helicobacter Pylori, l’urea marcata viene trasformata in anidride carbonica.

Rapidità Digitale

Il centro si avvale di un sistema di gestione informatizzato e centralizzato che permette il passaggio dei dati in tempo reale e con assoluta precisione fino alla fase di refertazione.

Fissa un Appuntamento

Siamo a disposizione di ogni cliente per fornirgli la massima disponibilità compatibilmente con i propri ritmi quotidiani e il tempo a disposizione.